Archivi categoria: Video

Da confuso a deciso: come mettere chiarezza

Da confuso a deciso: come mettere chiarezza nella vita

Siamo — chi più, chi meno — insoddisfatti
per come vanno le cose nella nostra vita:
e questo è un bene, perché significa che siamo vivi,
e motivati a realizzare delle migliori condizioni.

L’insoddisfazione, infatti, è un prezioso segnale
che ci ricorda che siamo lontani dal nostro potenziale,
e che quindi dobbiamo darci da fare per realizzarlo.

Il segnale che l’insoddisfazione accende si nota:
non possiamo fingere che tutto vada bene,
quando dentro di noi ci rodiamo per lo stress,
o ci spegniamo avviliti.

Eppure, non sempre siamo disposti ad ammettere
che quel segnale esiste: persino di fronte
all’evidenza del malessere, diciamo che
“tutto sommato stiamo bene, magari si potrebbe
sperare in un piccolo cambiamento qui e là…”
ma non è vero, la situazione è più grave,
e richiede delle soluzioni, a partire dalle radici.

Benessere di Vivere veramente: risveglio, istinto e creatività


Nel cervello, l’emisfero destro e sinistro sono preposti ad attività che devono interagire armoniosamente fra loro per vivere nel benessere.

Man mano che sono pronte, alcune delle cellule nervose migrano e si spostano nel corpo.

Il secondo cervello

Il secondo cervello, considerato dalla PNEI, si trova nel nostro intestino. Organi addominali e capacità mentali sono profondamente collegati.

L’engramma è una memorizzazione non di contenuto ma schematica, spesso motoria. Facendo sempre lo stesso gesto per prendere un oggetto, creo un engramma.

La cognizione sta nel corpo. Il cervello fa da regia, ma utilizza le risorse di tutto il corpo per stare nel benessere.

Abbiamo 5 grandi aree di interesse che sono 5 chiavi per cambiare:
- Identità (chi sono, come mi vivo, intenzionalità)
- Corpo fisico
- Biochimica /ad esempio l’interazione con i cibi che mangiamo)
- Emozioni (attivate dal mesencefalo)
- Pensiero

Sotto la neorcorteccia, abbiamo il mesencefalo, preposto alla gestione delle risposte emozionali e relativa attivazione dei processi del corpo. Questo meccanismo serve all’animale per attivare reazioni di pronta difesa, ma in noi può provocare stress continuativo in quanto ci sottoponiamo a sollecitazioni crescenti.

Tratto da
http://www.nonsoloanima.tv